Articolo taggato “peperoni”

pasta fredda alle verdure

E’ innegabile che il caldo eccessivo di questi giorni mette fuori forma, come d’altro canto è altrettanto innegabile che diventa fastidiosissimo stare ai fornelli quando l’afa, quasi sempre accompagnata dall’umidità toglie il fiato dinanzi alle pentole in fase di cottura dei cibi.
Diciamola tutta, il fuoco che ne deriva ci piace sempre meno,  e preferiremmo senza dubbio spaparanzarci in totale libertà in un’oasi di verde, ma in mancanza non rifiutiamo di certo di sdraiarci ai piedi del condizionatore e goderci il refrigerio godereccio che ci aiuta a rilassarci.
Naturalmente ci piacerebbe anche dimenticare i nostri obblighi di persone quali noi siamo, che si occupano di sfamare i componenti delle proprie famiglie, ma come si suol dire non possiamo proprio. Quindi, l’unica cosa che ci rimane da fare è cucinare il minor tempo possibile per evitare le soffocanti calure che sprigionano le cucine in questi tempi, e preparare piatti di facile e breve esecuzione, senza dimenticare di dar loro gusto e buon sapore.
Non è sempre facile, a meno che non si intenda ricorrere alla scatoletta di “mammantal televisiva” o alla triste insalata verde o colorata che la si voglia rendere. Sia chiaro, concepisco a pieno la possibilità di portare a tavola piatti freddi realizzati in modo sbrigativo quando il caso lo richiede, ma sono del parere che non tutti i giorni si può ricorrere al solito stratagemma dell’insalatina e formaggi consigliati dalla pubblicità.
Si arriva al punto che prima o poi in cucina bisogna mettere le mani, e non cade il mondo se magari ci industriamo nel preparare una pasta o riso freddo, anche perchè condirlo non è difficile, e senza dubbio sono piatti che si arricchiscono con alimenti di tutta  bontà da renderli davvero stuzzicanti al palato.

Ho preparato una pasta fredda con verdure fresche saltate velocemente in padella, tagliandole a pezzetti. Peperoni gialli, zucchine, melanzane unite ad un pezzo di cipolla appassita in poco extra vergine d’oliva hanno reso alla pasta un condimento davvero buono.
Ho scelto un tipo di pasta come le mezze penne cotte molto al dente, sulle quali ho unito il cosiddetto sugo di verdure. Per finire un pò di prezzemolo fresco tritato unito alla pasta gli ha regalato un ulteriore armonia.
Naturalmente,  prima di servire la pasta lasciatela riposare a temperatura ambiente, ne va del suo sapore molto gradevole.

Ingredienti per 4 persone:

250 g di mezze penne rigate
un peperone grande
tre zucchine
una melanzana non troppo grande
mezza cipolla o in alternativa tre cipollotti freschi
prezzemolo fresco
olio extra vergine
sale

Tag:, , , ,

Comments 1 Commento »

peperonata

Tipica del periodo estivo la peperonata diventa protagonista della tavola, soprattutto quando il suo sapore marcato diventa apprezzato e mette tutti d’accordo durante le cene, magari  all’aperto. Ora sono certa che qualcuno penserà che quello che ho appena detto non sia del tutto condivisibile per via del fattore che la peperonata si porta dietro da sempre la nomea di essere davvero indigesta.
Potrei essere d’accordo se non fosse per il fatto che il più delle volte si tratta di una leggenda metropolitana o di paese. Non che sia mia intenzione sminuire le vostre affermazioni, perchè sono certa che se dite che la peperonata vi rimane sullo stomaco figuriamoci se osereste mangiarla alla sera con tutto quello che vi provoca.
Mi dispiace, ma vi assicuro che un rimedio c’è.
E non si tratta di insensati espedienti, perchè quello che bisogna fare per rendere digeribile la peperonata è  eliminare dai peperoni quella parte bianca interna oltre che i semini naturalmente. E’ proprio la parte filamentosa bianca che rende il peperone, ad alcune persone poco digeribile, anche se a dirla tutta molti sostengono che sia la pellicina che riveste il peperone a renderlo pesante.

Ovviamente le scuole di pensiero si sbizzarriscono e trovano i loro  riscontri veri o falsi nella credenza popolare.
Personalmente non ho problemi a godermi una buona peperonata e se poi il peperone è del tipo verde diventa ancora più apprezzata :)

La preparazione è semplice.
Si inizia con le cipolle che vanno affettate e brasate con poco olio extra vergine aggiungendo i peperoni tagliati a listarelle. Si fanno insaporire con le cipolle e dopo circa 10 minuti si unisce il pomodoro.

Ora sorge un punto di domanda, è meglio usare il pomodoro fresco, i pelati o la passata pronta?

Direi senza dubbio il pomodoro fresco che deve essere pelato e tagliato a pezzetti dopo aver eliminato i suoi semi, perchè dona un sapore inimitabile alla peperonata.
Ma se non vi va di adoperarvi in tale operazione usate pure i pelati, vi è concesso, ma non usate assolutamente la passata, ve ne prego, sarebbe un vero insulto nei riguardi del  peperone.

Mi ritenete forse troppo dura?
Ebbene lo sono, perchè essere accondiscendenti va bene in molti casi, ma su questo no. E non perchè io sia intransigente, ma semplicemente per un motivo di base. Voi dovete considerare che se gli ingredienti sono ottimi e se amalgamati bene tra loro state pur certi e certe miei cari che il risultato del vostro piatto sarà il massimo. E questo vale per tutto e non solo per il piatto in questione.
Seguite il mio suggerimento, usate  i pomodori freschi :)

Detto questo la peperonata è giunta a cottura.
Ops, dimenticavo di dirvi di aggiungere alcune foglie di basilico fresco durante la cottura.
Ora servite pure la vostra peperonata rigorosamente a temperatura ambiente :)

Ingredienti per sei  persone:

4 peperoni verdi o a piacere usate colori misti
3 cipolle grandi
700 g di pomodori freschi maturi
una decina di foglie di basilico fresco
una girata di extra vergine (se non avete problemi di linea osate pure con la girata d’olio)
una presa di sale



Tag:, ,

Comments Commenti disabilitati

Uno dei piatti che mi rimandano indietro nel tempo è proprio quello del pollo al forno.
Non è che sia un piatto di talentuosa raffinatezza, ma come si suol dire le cose semplici e condite dalla fantasia risultano estremamente saporite. Pertanto è da tenere da conto e prepararlo quando si vuole gustare qualcosa di buono che soddisfi a pieno i gusti dei vostri cari.

Io ho preparato le sovracosce del pollo e le ho pure private della loro pelle, che è sempre meglio evitare di mangiare, le ho condite con sale, pepe nero e origano. Le ho sistemate nella teglia da forno che avevo riempito di patate tagliate a spicchi aggiungendo qualche ago di rosmarino ed olio extra vergine d’oliva.

E come ultimo ingrediente ho unito anche due bei peperoni rossi tagliati a falde larghe, che hanno dato al piatto un sapore davvero stuzzicante.

Ora vi starete chiedendo ma cosa c’entrano i peperoni con il pollo e patate al forno?

Direi che mi sovviene spontaneo rispondere che effettivamente è inusuale, ma vi assicuro gente che ne rimarrete davvero soddisfatti se provate a cucinarlo questo piatto.
Non è difficile e tanto meno complicato.
Se vi rifiutate di privare della pelle il pollastro fatelo fare al vostro macellaio così eviterete di maneggiare quell’obbrobrio di grasso e pellame per niente gradevole e non vi resterà altro da fare che condirlo e pelare le patate. Spero che almeno questo lavoro lo eseguirete senza storcere il naso.

Suvvia, non arricciate il naso, sapete bene che scherzo :)

E poi, oltre ad un buon piatto ogni tanto una risatina ci vuole,  l’è vero?

E va bene, anche se le fotografie sono  contro i principi stabiliti da codesto blog questa volta farò uno strappo, ecco la teglia appena uscita fuori dal forno, insieme al pollo si intende :)

pollo patate e peperoni

Tag:, , , ,

Comments Commenti disabilitati