Articolo taggato “gorgonzola”

Prima che io assaggiassi questa pasta pensavo fosse poco interessante. Lo determinava il suo aspetto non troppo significativo. Ma come tutte le cose  bisogna  avere una netta conoscenza prima di buttarsi nei giudizi dai contorni inadeguati.

E’ stato così che ho voluto prepararla personalmente per riproporre al mio palato quei particolari sapori che caratterizzano un primo che si è rivelato davvero goloso.

Il radicchio tardivo di Treviso è l’ingrediente principe ed il gorgonzola è l’antagonista perfetto nel creare il singolare gusto alla pasta che deve essere senza dubbio del tipo corto. E’ solo un consiglio personalissimo, niente di più :)

Non potevo che riproporre ancora questo piatto, d’altronde si trovano ancora dei bei cespi di radicchio, pertanto usarlo anche per la pasta oltre che per i classicissimi risotti è assolutamente cosa buona.

E’ buonissimo anche cotto in ” teccia ” con cipolla tritata  appassita, o farcito con formaggi a pasta dura come il parmigiano e cotto al forno, oppure grigliato e servito con un filo d’olio di quello buono. E’ ottimo in insalata accompagnato a carmi grigliate. Con le salsicce cotte al forno insieme ai cespi tagliati a metà è decisamente gustoso.

Torniamo ora alla pasta che dovete assolutamente provare perchè è buona,  e poi non vi ruba di certo tanto tempo ed il risultato è sicuramente piacevole. Quindi diamoci da fare e cominciamo con il tritare un pezzo di cipolla in poco olio, che servirà come base al soffritto. Cuocete a lungo a fuoco bassissimo la cipolla e se serve unite pochissima acqua, affinchè risulti trasparente e solo ora buttate nel tegame il radicchio già lavato e tagliato. Salate poco e mescolate e portate ad una cottura non troppo prolungata e nel frattempo cuocete la pasta. Pochi minuti prima di scolarla unite al radicchio cotto un generoso pezzo di gorgonzola del tipo dolce.

Si scioglierà quasi subito ed avvertirete immediato un profumo particolarmente buono appena il formaggio incontra il radicchio. Unite la pasta scolata e mescolate bene prima di servire un bel piatto  fumante.

Così com’è è perfetta, ma se desiderate potete donarle un ulteriore gusto profumandola con pepe nero macinato.

Che dire?

Le parole servono a poco perchè quando sentirete il gusto attraversarvi sarà esso a esaltarvi i sensi.

Spero di avervi incuriosito e che vi sovvenga spontaneo il desiderio di preparare questo piatto quanto prima.
Fate presto però, perchè il radicchio si chiama si, tardivo, ma non perchè è in ritardo :)

Diapositiva1

Un altro saporitissimo gusto che si vuole regalare alla pasta è quello di aggiungere la salsiccia sbriciolata, naturalmente nel momento in cui la cipolla è appassita e per il seguito seguite la ricetta di cui sopra.


Per due persone servono i seguenti ingredienti:


un bel cespo di radicchio tardivo di Treviso
mezza cipolla
circa 100 g di gorgonzola dolce
poco olio extra vergine
140 g di pasta corta
pepe nero a piacere

Tag:, ,

Comments Commenti disabilitati