Articolo taggato “fagiolini”

Sin da piccola ho avuto una predilezione per questo tipo di verdura. Crescendo si è accentuata. I fagiolini mi piacciono molto.
Sia bolliti e semplicemente conditi con un giro d’olio buono ed un pizzico di sale insieme ad una spruzzatina di aceto di vino bianco diventano un contorno sano dal sapore deciso. Unendo patate e cipolle,  anch’esse bollite li rendono ricchi di sapori diversi capaci di saper dare carattere ad una buona insalata.
Qualunque maniera è buona per portare in tavola questo ortaggio che si pregia di basso contenuto calorico, ma ricco di vitamine e sali minerali. Naturalmente li possiamo trovare, oltre che nella sua stagione,  anche tutto l’anno nelle varianti in scatola cotti al vapore e persino surgelati.
Li ho trovati freschi e teneri,  e così ne ho approfittato per prepararli in umido, e siccome non volevo far mancare loro un sapore aggiunto li ho abbinati alla salsiccia.

In un tegame ho fatto appassire una cipolla con un filo di extra vergine d’oliva, ho unito i fagiolini spuntati e lavati insieme alla passata di pomodoro ed ho lasciato cuocere salando appena. C’è da dire,  che evitando la fase di bollitura in acqua e preferendo quella appena illustrata il sapore dei fagiolini assume un particolare gusto decisamente più autentico e verace.
A parte,  ho provveduto alla cottura della salsiccia su una padella antiaderente con un rametto di rosmarino ed uno spicchio d’aglio in camicia. Ho bagnato con vino rosso e dopo che il vino è evaporato del tutto ho tagliato a pezzetti ed unito ai fagiolini.
Ho lasciato sul fuoco moderato per una ulteriore cottura, e alla fine portato in tavola e servito.

Facile vero?
Si fa presto a realizzare il piatto, e senza dubbio il buon sapore che ne scasturisce provoca quel  ” certo non so che “   capace di stimolare qualunque tipo di palato.

 

 

Ingredienti per quattro persone:

 

500 g di fagiolini
400 g di salsiccia
una cipolla
250 g di passata di pomodoro
olio extra vergine
uno spicchio di aglio
una spruzzata di vino rosso
sale

 

Tag:,

Comments Commenti disabilitati

lasagna pesto

Conosciamo e mangiamo tutti o quasi  la pasta al pesto genovese,  perchè piace e per il fatto che oltre a farlo in casa lo si può acquistare con molta facilità in ogni supermercato. E’ d’obbligo sottolineare che il pesto preparato in casa con ingredienti di qualità è senza dubbio una delle esperienze dalle quali nessun palato dovrebbe fare a meno. D’altro canto non a tutti è permesso ed ecco che poggiarsi sui pesti industriali diventa l’unica alternativa.
Da qualche tempo ho notizia che usano questo pesto come condimento per le lasagne. Dapprima mi sembrava un azzardo, infatti mi ci è voluto un pò di tempo prima di mettere in forno le suddette lasagne. Dopo qualche tentennamento le ho preparate. Le ho assaggiate ed il responso è stato positivo.

Il modo di preparazione somiglia a quello delle lasagne tradizionali. Allo strato di pasta si unisce il condimento e così via.
Sapete tutti come si fa :)

Alla besciamella ho unito il pesto, e ad ogni strato di lasagna ho aggiunto fette piuttosto sottili di patate bollite e fagiolini lessi insieme a qualche cubetto di mozzarella e parmigiano grattugiato.
La superficie l’ho coperta solo di besciamella e parmigiano. Ho fatto cuocere le lasagne in forno caldo per circa trenta minuti.

Servite a porzioni questo gustoso piatto ed anche se vi possa venire in mente di poterlo considerare al di fuori della consuetudine state pur  certi che il sapore è qualcosa di davvero particolare.
Provate :)

lasagne pesto

Tag:, , ,

Comments Commenti disabilitati