Articolo taggato “cioccolato”

Di fronte ad un dolce di così tanta delizia non ci si può certamente auto imporsi regole che vietano a priori di poterne non  gustare almeno una porzione.
Suvvia, è solo una golosità alla quale è vietato rinunciarvi. Almeno per una volta appaghiamo la golosità nonostante potrebbe risultare un azzardo, che è di contro, ma di buono ne trarrà vantaggio il nostro buon umore.

Quindi bando alle ciance e diamoci dentro con la preparazione.

Come primo passo è necessario preparare i bignè, che ovviamente potete anche acquistare già pronti, ma se proprio volete potete farveli da soli. Non sono difficoltosi tutto sommato. Si tratta di un impasto da cuocere in compagnia di un pò di pazienza.

Si fa sobbollire l’acqua insieme al burro e ad un pizzico di sale, vi si butta in un colpo solo la farina e la si lascia amalgamare e cuocere sino a quando il fondo del tegame risulta patinato. Il composto va trasferito in una terrina e fatto intiepidire. Ora si aggiungono le uova uno alla volta ed  amalgamate  completamente all’impasto, il quale va inserito all’interno di una sacca da pasticcere utile per formare delle piccole porzioni grosse più o meno come una noce e disposte su una placca da forno foderata dalla tipica carta.
Se siete sprovviste della sacca da pasticcere potete usare un cucchiaio ed aiutarvi con un dito per sistemare la porzione di composto sulla teglia. E’  uguale sapete.
Ora si procede alla cottura in forno caldo a 200 gradi per i primi dieci minuti e a una temperatura inferiore equivalente a 170 gradi per altri 15 minuti circa. Sfornate i vostri bignè e lasciate raffreddare.
Nel frattempo occupiamoci della crema che servirà a coprire i bignè.
Fate sciogliere il  cioccolato fondente e alla fine aggiungete una noce di burro e due tuorli d’uovo. Lasciate quindi raffreddare.
A parte montate a neve gli albumi con un pizzichino di sale ed uniteli al composto di cioccolato facendoli incorporare mescolando con il solito e collaudatissimo sistema che va dal basso verso l’alto. Tecnica utile per rendere spumosa la crema.
Per la farcitura dei bignè ci serve la panna che monteremo semplicemente ed useremo per riempire ogni bignè.

A lavoro ultimato sistemiamo i bignè in un piatto da portata, ma prima dobbiamo avvolgerli nella crema di cioccolato che abbiamo preparato. Non è una operazione complicata vi assicuro, per facilitarvi le cose potete usare uno stecco tipico da spiedino, inforcate il bignè e immergetelo nella crema o al limite fatelo girare nella stessa. Sistemateli man mano nel piatto partendo da una base ampia per poi finire con la classica  montagnola tipica. Tenete il dolce  in frigo sino al momento di essere servito.

Portato in tavola gli occhietti dei vostri commensali brilleranno di sicuro, e noterete la loro estrema disponibilità a scoprirne il gusto che sarà  tutto un vantaggio  :)

Ingredienti per i bignè:

 
200 g di farina 00
200 g di acqua
30 g di burro
3 uova
un pizzico di sale

 

Ingredienti per la crema al cioccolato:

 

200 g di cioccolato fondente
due uova
una noce di burro

 

Ingredienti per la farcitura dei bignè:

 

250 ml di panna montata

Tag:, ,

Comments 2 Commenti »

E’ uno dei dolci al quale sono più affezionata, sempre ammesso sia corretto parlare di affezione o dedizione  per quanto riguarda il cibo. Tuttavia  il fatto rimane a confermarne l’evento, pertanto  regalarsi una coccola  come  questo dolce è una delle opportunità delle quali non dobbiamo farci scappare. Ovviamente si tratta solo di  un auspicio giusto per dare slancio ad una giornata  non sempre fortunata.

La preparazione risulta nota a tutti sicuramente.

E’ necessario unire alla farina gli ingredienti per formare l’impasto che dovrà riposare una ventina di minuti in frigorifero avvolto nella pellicola alimentare. Nel frattempo si lavora la ricotta con lo zucchero per addolcirla, la buccia del limone per esaltarne il profumo,  e per finire l’uovo per renderla compatta durante la cottura, e per non farci mancare niente unire qualche goccia di cioccolato non guasta di certo :)
La frolla riposata va ora spianata con il mattarello e sistemata su uno stampo rotondo, e questo lo si fa per realizzare una crostata come si deve, naturalmente. Personalmente ho volutamente rompere la tradizione evitando la solita teglia tonda  optando per una rettangolare con i bordi bassi. Ma si tratta di un cambiamento non definitivo   :)

Sistemato l’impasto si passa alla fase ultima, e cioè quella  della ricotta che va livellata lasciando liberi i bordi.
La cottura in forno caldo a 170 gradi per circa trenta minuti conclude tutta la fase di lavorazione del dolce,  che andrà servito freddo dopo l’estenuante  tempo che vi sembrerà di aver atteso  :)

 

Ingredienti:

250 g di farina 00
150 g di burro
80 g di zucchero
un uovo
un pizzico di sale
vaniglia in polvere

per la farcia:

200 g di ricotta
un uovo
100 g di zucchero
e a piacere la buccia grattugiata di limone

Tag:, , ,

Comments Commenti disabilitati

Sono molte le cose da raccontare che riguardano questa buonissima torta, ma non posso certo dilungarmi ed annoiarvi miei cari.

Pur tuttavia una delle tante di quelle cose voglio dirla, non temete  perchè sarò breve.

Vedere preparare questo dolce mi affascinava quando ero ragazzina, e tutte le volte che vedevo venir fuori dal forno la teglia colma  di codesta bontà ero sbalordita.
Il profumo aleggiava ovunque ed il sapore unico che tutte le volte si sprigionava in bocca ad ogni morso riusciva a farmi pensare che questa torta,  appena sarei diventata grande sarebbe stato il primo dolce che avrei voluto realizzare da sola.
E farlo sarebbe stata una grande conquista.

E così avvenne :)

Detto questo ora racconto a voi come preparare questo squisito dolce dal sapore straordinariamente buono e dalla  particolare sofficità.

Come sempre mi ripeto: è facile da preparare ed il risultato è assicurato.

Ecco gli ingredienti:

250 g di farina bianca
200 g di ricotta
200 g di zucchero
due uova
la buccia grattugiata di una arancia
un pizzico di sale
una bustina di lievito da dolci
cioccolato fondente, per la quantità affidatevi al vostro gusto

una noce di burro che servirà per imburrare la teglia

potete scegliere di usarne una da 28 cm che conferirà alla torta un’altezza che varia dai 4 ai 5 cm, oppure potete optare per una teglia da 24 cm se vi piacciono le torte alte.

In una terrina mescolate le uova allo zucchero e lavorate sino a quando il composto diventa spumoso unendovi la ricotta e la farina,  e solo per ultimo il lievito da dolci e la buccia grattugiata dell’arancia.

Versate tutto nella teglia imburrata e ponete sulla superficie pezzetti di cioccolato fondente.  Cuocete ora in forno caldo a 170 gradi per 20 minuti.

Cospargete la torta dopo averla sistemata su un piatto da portata con lo zucchero al velo e servitela dopo che che si è raffreddata.

Visto che avevo ragione?

Non è difficoltoso da preparare questo dolce, che nonostante sia fornito di semplicità, sia per via degli ingredienti sia per il poco tempo impiegato nella esecuzione è davvero meritevole di tutto rispetto.

E poi, miei care e miei cari vogliamo notare che è priva di burro o altro grasso?

Ma sappiate che la loro assenza non influisce affatto sulla sofficità di questa torta.

Preparatela e gustatela, ne rimarrete compiaciuti :)

torta alla ricotta

Tag:, ,

Comments Commenti disabilitati