E’ risaputo che gli arrosti farciti possono esserlo per il contenuto diverso, per le caratteristiche contenute che determinano senza dubbio il sapore, e perché no, anche l’aspetto.
Non è sempre facile tenerne saldo il ripieno, vuoi perché legato male o magari semplicemente perché durante la cottura fuoriesce senza alcun apparente motivo ed ecco il tanto temuto disastro manifestato nostro malgrado.
Non abbandoniamoci per questo alla disperazione, tutt’altro perché ogni qualvolta si presenta un incidente, quest’ultimo ci stimola a fare meglio la volta dopo, pertanto adoperiamoci grintose.

Per quanto riguarda il tipo di carne di può usare sia quella rossa che il tipo bianca come coniglio disossato o fesa di pollo o tacchino. Queste ultime anche se attribuiscono un buon risultato hanno però bisogno di essere condite con un occhio di riguardo, giusto per dare forza al loro sapore, mentre con l’uso delle carni rosse il risultato di un buon rotolo farcito appare  meno complicato già di suo.

Quello che ho preparato è realizzato con i petti di pollo distesi e conditi con fette di prosciutto crudo, la salamella priva della  pelle e spinaci lessati, chiudendo poi a forma di rotolo. Legato con lo spago da cucina e cotto in tegame dopo averlo rosolato da tutti i lati, insieme agli odori ed erbe aromatiche.
Va lasciato cuocere per quasi due ore a fuoco dolce.
Naturalmente dopo averlo rosolato va sfumato con il vino bianco, e solo quando è completamente evaporato va aggiunto il brodo caldo per poter dare inizio alla cottura del rotolo farcito.

A cottura completata attendete che la carne riposi e successivamente affettatelo e disponetelo sui piatti accompagnato da un contorno che più vi confà.
Personalmente ho scelto un semplicissimo contorno di cavolfiori lessati e passati in padella per pochissimi minuti. In alternativa potreste passarli nella farina e friggerli sino a farli dorare.
Risultano senza dubbio più saporiti, d’altro canto un po’ di personalità vogliamo dargliela a questi cavolfiori?

 

 

Ingredienti per quattro persone:

 

sei fettine di petto di pollo
un etto di prosciutto crudo
150 g di salamella (in alternativa potete usare la classica salsiccia o verzini)
200 g di spinaci lessati
odori: sedano carota cipolla aglio
erbe aromatiche: rosmarino salvia prezzemolo
due mestoli circa di brodo
mezzo bicchiere di vino bianco
sale

 

Tag:, , ,


I commenti sono chiusi

echo '';